ENTE DI FORMAZIONE ACCREDITATO PRESSO REGIONE LOMBARDIA - N.937 SEZIONE B | Via Mosè Bianchi 96 | 20149 Milano | Tel. 02 87367858info@scuoladimusicacluster.it

Armonia funzionale

Il Corso fornisce tutti gli strumenti essenziali per un’ottima conoscenza del testo musicale e dei suoi meccanismi: scale, accordi, intervalli, strutture armoniche e ear training.

Organizzazione

   
Quando

Consulta il nostro calendario

Durata 2 Anni
Iscrizioni Aperte fino a gennaio
Titolo rilasciato Attestato di studio
Quota Clicca qui
Modalità  Online e/o in presenza

Rivolto a

   
Età Ragazzi e adulti
Requisiti Test Teoria 3
Percorso Tutti i percorsi 
Tipo Corso A scelta per tutti i percorsi
   

 


PROGRAMMA DI ARMONIA 1

La teoria degli intervalli:

  • categorizzazione
  • riconoscimento acustico di tutti gli intervalli sia armonici che melodici
  • grado di consonanza e dissonanza
  • cenni sulla teoria dei suoni armonici

Le triadi e loro rivolti:

  • armonizzazione della scala maggiore per triadi
  • il collegamento armonico
  • armonizzazione di alcune progressioni tipiche in varie tonalità maggiori
  • introduzione della 7° di dominante nell’accordo di V grado.

Le cadenze

Le funzioni armoniche

Armonizzazione per triadi delle scale minore naturale e minore armonica:

  • armonizzazione di alcune progressioni tipiche in varie tonalità minori
  • differenza tra V° modale e tonale

Le quadriadi e la classificazione delle cinque famiglie di accordi:

  • la teoria della siglatura degli accordi
  • armonizzazione della scala maggiore e della minore armonica
  • armonizzazione in parti strette del II,V,I sia in tonalità maggiore che in tonalità minore
  • visione della quadriade come triade più basso
  • armonizzazione del II,V,I con le quadriadi in questa forma e successiva introduzione della 9° nell’accordo di dominante
  • armonizzazione di altre progressioni tipiche con le quadriadi in questa forma
  • disposizione degli accordi con l’omissione della 5° (basso fondamentale più terza e settima) ed armonizzazione delle suddette progressioni.   

Le dominanti secondarie

I Turnarounds e le catene di dominante

L’accordo diminuito e sue funzioni

I sette modi derivati dalla scala maggiore e relative caratteristiche:

  • il concetto di scala-modo-accordo
  • discussione di tutti gli accordi derivanti dai suddetti modi nelle forme ed estensioni tipiche
  • armonizzazione del II,V,I con accordi estesi alla 9a ed introduzione della 13a nell’accordo di dominante, nella forma accordo più basso.

TEST FINALE


PROGRAMMA DI ARMONIA 2

Ripasso del programma di armonia 1

Differenze fra Tonale e Modale: lo scorrimento modale, i concetti di inside e outside.

Il Blues: analisi ed armonizzazione di diverse strutture dalle forme primordiali sino all’evoluzione swing, pentatoniche e blues scales maggiori e minori.

Il Blues minore: analisi ed armonizzazione  di alcune strutture tipiche.

Le strutture AABA, l’Anatol: analisi ed armonizzazione della struttura “I got rhythm” ed alcune varianti tipiche; elaborazione di una walking line.

Analisi della melodia:

  • relazione tra melodia e accordi
  • classificazione di note d’accordo, note di estensione e note d’approccio
  • individuazione di patterns melodici all’interno di un tema
  • visione orizzontale della musica: i concetti di frase musicale e fraseggio melodico
  • individuazione di cicli ritmici all’interno di un tema melodico.

Tecniche di armonizzazione della melodia in blocchi d’accordo a quattro parti strette:
laboratorio di sperimentazione su vari temi tonali con analisi ed ascolto delle possibili varianti.

Elaborazione di una guide tone line partendo da un siglato d’accordi:

  • creazione di un background
  • elaborazione di una centro melodia partendo da un tema dato.

Il Be Bop: lettura e analisi armonico-melodica di alcuni temi.

I sette modi derivati dalla scala minore melodica ascendente e relative caratteristiche: discussione di tutti gli accordi derivanti dai suddetti modi nelle forme ed estensioni tipiche.

L’accordo di dominante alterato e sue disposizioni: la sostituzione di tritono.

Le scale simmetriche:

  • le ottofoniche semitono-tono e tono-semitono
  • le esatonali
  • armonizzazione dei relativi accordi.

Primi approcci all’armonia in parti late, tecniche di allargamento:

  • i Drops
  • esercitazioni pratiche sul drop 2

Laboratorio di analisi ed armonizzazione di vari standards tonali, modali e complessi, con esercitazioni pratiche su tutti gli argomenti trattati.

TEST FINALE